Paolo Grugni

Paolo Grugni (Milano, 1962). Ha esordito con il romanzo Let it be (Mondadori, 2004; Alacràn, 2007, Laurana, 2017). Ha poi pubblicato Mondoserpente (Alacràn, 2006), Aiutami (Barbera, 2008 e in ebook per Laurana), Italian Sharia (Perdisa, 2010), L’odore acido di quei giorni (Laurana, 2011), La geografia delle piogge (Laurana, 2012), L’Antiesorcista (Novecento Editore, 2015), Darkland (Melville, 2015). Il suo racconto 12/9 è apparso nella raccolta Anime nere reloaded (Mondadori, 2008). È autore inoltre della silloge Frammenti di un odioso discorso (in ebook per Laurana, 2017), Pura razza bastarda (Laurana, 2018) e Il palazzo delle lacrime (Laurana, 2019). Vive e lavora a Berlino.



Per rientrare a Berlino Est cambio ogni volta valico. Quello di Friedrichstrasse non è mai però una buona scelta. Per effettuare il controllo documenti bisogna attraversare un padiglione ormai da tutti chiamato il Palazzo delle lacrime. Genitori dai figli, uomini e donne dalla persona amata. Piangono. Costretti a separarsi. C’è chi lo fa sommessamente, chi non si trattiene. E i singhiozzi risuonano in tutta la struttura.

– da Il palazzo delle lacrime

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: